martedì
09
18:15

Come andare in piazza

Le cronache radiofoniche di Alessandro Leogrande dalla frontiera del G8 di Genova, riascoltate con Lorenzo Pavolini.

Alessandro Leogrande aveva poco più di vent'anni quando, per Lo Straniero, segue i lavori e le manifestazioni del Genoa Social Forum in occasione del G8 di Genova. Dal Mediacenter allestito presso la scuola Diaz tiene per Radio Tre una serie di cronache puntuali e mai faziose sugli eventi in corso, divendo testimone dei ripetuti abusi delle forze dell'ordine. In occasione della campagna di Amnesty International per la riconoscibilità individuale degli agenti di polizia durante le operazioni di ordine pubblico, Lorenzo Pavolini ci accompagna all'ascolto delle corrispondenze di Leogrande, capaci di restituirci con forza la tensione ideale dei manifestanti e l'atmosfera di quei giorni, nonostante gli scontri e le violenze.

Come andare in piazza vuole essere anche un omaggio all'autore di La frontiera e Uomini e caporali, venuto troppo presto a mancare nemmeno due anni fa. Leogrande era stato ospite di Festivaletteratura nel 2013 per parlare di Rocco Scotellaro, sua ispirazione nelle ripetute inchieste sul Mezzogiorno, e poi ancora nel 2016, intervenendo sul tema per lui cruciale della frontiera. "Dentro e fuori" è - non a caso - la parola che aveva voluto donare all'ABC della Solidarietà, pubblicato nel 2016 per festeggiare i 20 anni di C.A.S.A. San Simone, centro di ascolto promosso dalla Caritas Diocesana di Mantova.

L'incontro è organizzato in collaborazione con Amnesty International - Gruppo Italia 79, Comitato Amici C.A.S.A. San Simone e Festivaletteratura.