venerdì
26
gennaio
21:15
sabato
27
gennaio
21:15
domenica
28
gennaio
20:45
sabato
03
18:15

La testimonianza

di Amichai Greenberg — Israele, Austria, 2017, 91'
con Ori Pfeffer, Rivka Gur, Hagit Dasberg Shamul, Ori Yaniv, Orna Rothberg, Daniel Adari
proiezione in ebraico, tedesco, inglese, yiddish con sottotitoli in italiano

Yoel, un ricercatore che studia la Shoah, è nel mezzo di una battaglia legale, ampiamente ripresa dai media, contro interessi potenti in Austria. La questione riguarda un brutale massacro di ebrei che ebbe luogo verso la fine della Seconda guerra mondiale nel villaggio di Lendsdorf. 
Un’influente famiglia di industriali, sulle cui terre avvenne la strage, sta progettando di costruire un complesso immobiliare proprio in quel luogo. Yoel sospetta che il loro scopo sia quello di insabbiare il caso per sempre, ma ha difficoltà a trovare le prove definitive per fermare il progetto. Mentre svolge le sue ricerche sull’incidente, Yoel esamina testimonianze secretate di sopravvissuti allla Shoah e, scioccato e sorpreso, ritrova una testimonianza resa dalla madre, di cui non sospettava l’esistenza. In essa, la donna confessa un fondamentale segreto del proprio passato. Yoel, che sta svolgendo una doppia ricerca, personale e scientifica, è intrappolato tra muri di silenzio. Da storico incrollabilmente dedito alla verità, decide di continuare le ricerche anche a costo di rovinare la propria vita personale e professionale.

Amichai Greenberg decide di trattare il tema dell'Olocausto in un modo piuttosto originale, ponendo in primo piano un evento dimenticato, un massacro di ebrei avvenuto alla fine della Seconda Guerra Mondiale in un piccolo villaggio chiamato Lendsorf.

Il protagonista è Yoel, studioso proprio degli avvenimenti relativi a questo capitolo nero della storia dell'umanità. L'uomo si fa portavoce di una battaglia legale che vorrebbe impedire a un gruppo di industriali di costruire sul terreno in cui è avvenuta la strage.

"La Testimonianza" mette a fuoco tutti gli elementi del concetto di verità, quella verità che Yoel cerca di raggiungere in ogni modo possibile. Il protagonista deve però fare i conti in prima persona con la realtà del proprio passato e l'identità della madre, ponendosi egli stesso al centro della battaglia legale e arrivando a porsi le domande più scomode. L'identità ebraica e il diritto alla giustizia sono gli strumenti fondamentali per questo compito.

Amichai Greenberg realizza un film in cui dà ampio spazio all'indagine minuziosa, alla ricerca di nuovi indizi e dettagli, guidata da un necessario ed esistenziale bisogno di consapevolezza e di scoperta dei fatti. La determinazione del protagonista è l'ultimo ingrediente che Greenberg aggiunge al proprio punto di vista.

ecodelcinema.com