martedì
05
novembre
21:15

Oceani, il mistero della plastica scomparsa

di Vincent Perazio — Francia, 2016, 53'

guarda il trailer

Solo l'1% della plastica che fluttua negli oceani raggiunge le coste o rimane intrappolata nei ghiacci artici. Del restante 99%, stimato intorno a centinaia di migliaia di tonnellate, si sa ancora troppo poco. Una sorta di buco nero che lascia intravedere un dramma ecologico. Non essendo biodegradabile, la plastica non scompare, semplicemente si rompe in microparticelle tossiche, in gran parte invisibili all'occhio umano. Tale processo di trasformazione sta dando vita a un nuovo ecosistema: la plastisfera. Si affaccia così, sempre più urgente, la necessità di indagare il fenomeno e le sue conseguenze: dove si trovano queste particelle? Ingerite dagli organismi o depositate sul fondo marino? E qual è il loro impatto sulla catena alimentare?

Presenta il film Roberta Pinalli, docente di "Tecnologie sostenibili e fonti alternative" per il corso di laurea magistrale in Chimica Industriale, e di "Chimica Industriale" per il corso di laurea in Biotecnologie dell'Università degli studi di Parma.