Mondovisioni 2019 - I documentari di Internazionale

Un progetto a cura di CineAgenzia per Internazionale

Intorno a noi c'è un mondo che cambia rapidamente: istituzioni ritenute inattaccabili che sembrano sgretolarsi, vecchie idee che si ripresentano con una pelle nuova, conquiste sociali e diritti fondamentali rimessi in discussione, centinaia di persone che a diverse latitudini riprendono a lottare per libertà e giustizia. Un mondo che raramente arriva sui nostri piccoli schermi domestici, ma che possiamo vedere ogni anno al cinema, grazie a Mondovisioni.

L'attesa rassegna di documentari su attualità, diritti umani e informazione, curata da CineAgenzia per il settimanale Internazionale, torna anche quest'anno al cinema del carbone, raccontandoci la complessità del presente attraverso storie senza filtri, emozionanti, profonde, esemplari, capaci di parlare a ciasuno di noi. Otto film belli e importanti, scelti dai più prestigiosi festival internazionali, quest’anno tutti in anteprima per l’Italia.

L’edizione 2018-2019 presenta due film sull’ondata globale populista con cui facciamo i conti quotidianamente: Alt-Right: Age of Rage, sulla nuova estrema destra americana, ed Eurotrump, sul ruolo chiave a livello europeo del populista olandese Geert Wilders. Su un fronte opposto, non troppo diversi risultano spirito di appartenenza, ottusità e cinismo degli islamisti radicali che Recruiting for Jihad ci mostra al lavoro in Europa. E per offrirci ulteriori stimoli per leggere il nostro tempo, Mondovisioni punta lo sguardo su paesi apparentemente remoti e al tempo stesso incredibilmente vicini: El país roto ci conduce in un viaggio in uno dei paesi più profondamente in crisi, il Venezuela; Kinshasa Makambo celebra il coraggio dei giovani che nella Repubblica Democratica del Congo lottano per un cambio di potere e libere elezioni; con Whispering Truth to Power andiamo per la prima volta in Sudafrica a conoscere la straordinaria giudice Thuli Madonsela e la sua battaglia contro la corruzione. Nella tradizione della rassegna non mancano un omaggio al miglior giornalismo in Under the Wire, ritratto della leggendaria reporter Marie Colvin, caduta nel massacro della città siriana di Homs, e un film urgente che alza l’asticella e lo sguardo ponendo una domanda decisiva:What is Democracy?.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Orario proiezioni: 18.15; 21.15.

Abbonamento 8 film: 20 euro.

Biglietto singola proiezione: intero 7 euro, ridotto soci cinema del carbone 5 euro.

Costo del biglietto per gli studenti: 3 euro (gratuito per gli insegnanti accompagnatori).

Per info e prenotazioni: 0376.369860 – info@ilcinemadelcarbone.itwww.ilcinemadelcarbone.it.

In collaborazione con:
Albero nuovo Amnesty Internation Gruppo 79 Mantova Mappamondo

gennaio 2019

martedì
15
18:15 21:15

ALT-RIGHT: AGE OF RAGE

di Adam Bhala Lough — USA, 2018, 105'

martedì
22
18:15 21:15

KINSHASA MAKAMBO

di Dieudo Hamadi — Repubblica Democratica del Congo, Francia, Svizzera, Germania, Norvegia, 2018, 75'

martedì
29
18:15 21:15

RECRUITING FOR JIHAD

di Adel Khan Farooq Ulrik, Imtiaz Rolfsen — Norvegia, 2017, 80'

febbraio 2019

martedì
05
18:15 21:15

WHAT IS DEMOCRACY?

di Astra Taylor — Canada, 2018, 107'

martedì
12
18:15 21:15

EL PAÍS ROTO

di Melissa Silva Franco — Spagna, Venezuela, 2018, 69'

martedì
19
18:15 21:15

UNDER THE WIRE

di Chris Martin — Regno Unito, 2018, 99'

martedì
26
18:15 21:15

WHISPERING TRUTH TO POWER

di Shameela Seedat — Sudafrica, Paesi Bassi, 2018, 86'

marzo 2019

martedì
05
18:15 21:15

EUROTRUMP

di Stephen Robert Morse, Nicholas Hampson — Regno Unito, USA, Germania, Paesi Bassi, 2017, 91'